Il 21 maggio si celebra in India il Giorno di Buddha, detto anche Vesak o Buddha Purnima.

Si tratta di una festività per commemorare la nascita, l’illuminazione (Nirvana) e la morte (Parinirvana) del Buddha.

Ma chi è davvero il Buddha?

Siddharta Gautama Buddha era un asceta e saggio dai cui insegnamenti è nato il buddhismo.

Nato a Lumbini, nell’attuale Nepal, e vissuto tra il 566 e il 486 avanti Cristo, era inizialmente un principe di una famiglia reale che godette di eccezionale benessere e istruzione.

Secondo la tradizione, era un giovane alto, forte e con gli occhi azzurri, quando, a ventinove anni, abbandonò il palazzo reale per la prima volta nella sua vita, tormentato da visioni di morte, e incontrò un anziano, un malato e vide un morto.

Realizzando il carattere precario e impermanente della vita (cioè che tutto cambia costantemente), abbandonò la vita principesca per intraprendere la via spirituale nelle montagne e foreste del nord dell’India.

Dopo sei anni di ricerca del significato ultimo della vita, mentre era in meditazione profonda in quella che oggi è la città di Bodhgaya, raggiunse l‘illuminazione (detta anche Nirvana).

Secondo i buddhisti, l’illuminazione rappresenta lo scopo ultimo dell’esistenza umana.

Il Nirvana è uno stato di felicità duraturo senza paura e limiti che consente il pieno sviluppo del potenziale di corpo, parola e mente.

Il Buddha ha raggiunto l’illuminazione tramite la meditazione Vipassana.

Per saperne di più sulla Vipassana leggi anche: Cos’è la Meditazione Vipassana?

Dopo aver ottenuto il Nirvana, il Buddha diffuse i suoi insegnamenti per circa quarantacinque anni nell’India del Nord.

I suoi insegnamenti e meditazioni posero le basi per la filosofia di vita e religione del Buddhismo, che si diffuse in Asia e divenne il credo principale in diversi paesi dell’Asia (tra cui Cambogia, Thailandia, Birmania e – in maniera minore – Giappone).

Il Buddha morì a Kusinagara, nell’India settentrionale a ottant’annicircondato dai suoi discepoli.

A partire dagli anni Settanta del Novecento, la visione buddhista ha ispirato e attratto un crescente numero di persone, soprattutto in Occidente, e ha acquisito forte notorietà internazionale.


Fonti: “Chi è il Buddha?” del Buddhismo della Via del Diamante, disponibile a questo indirizzo

Immagine dell’autore